Farmaci e ipoacusia 

Ci sono più di 200 farmaci che possono causare perdita uditiva - effetto indesiderato sia dei medicinali su prescrizione che da banco. Questi sono chiamati ototossici. 

Cos'è l'ototossicità?

L'ototossicità descrive i danni dell'orecchio interno derivanti da alcune sostanze chimiche presenti sia nei medicinali su prescrizione che su quelli da banco. Anche alcune scelte legate all'alimentazione possono essere ototossiche. La perdita dell'udito derivante dall'ototossicità può essere temporanea o permanente.  

Alcune persone possono essere ad un alto livello di ototossicità, incluso chi ha una perdita uditiva neurosensoriale. 

Farmaci ototossici da prescrizione 

I farmaci ototossici sono tra quelli utilizzati per il trattamento di malattie che si verificano più spesso con l'avanzare dell'età, come infezioni, cancro e malattie cardiache. 
Altri farmaci noti per influenzare negativamente l'udito sono alcuni antibiotici amminoglicosidi, come la gentamincina, e farmaci chemioterapici del cancro, come il cisplatino e il carboplatino. I farmaci noti per causare la perdita dell'udito temporanea includono antidolorifici salicilati come l'aspirina, (usati per alleviare il dolore e le condizioni cardiache), il chinino (usato per curare la malaria) e i diuretici dell'ansa (usati per trattare determinate condizioni cardiache e renali). Capogiri, problemi di equilibrio e squilli nell’orecchio sono segnali che i farmaci potrebbero essere ototossici.

Elementi ototossici insospettabili 

Anche caffè, te e cocktails possono influenzare negativamente la tua capacità uditiva, se consumati eccessivamente.  

La caffeina contenuta nella cola, nel caffè o nel te può compromettere il recupero di una perdita uditiva temporanea dovuta a forti rumori come fuochi d'artificio, concerti, tosaerba, utensili elettrici e viaggi aerei. 

L'alcol può danneggiare le strutture cerebrali che ricevono ed elaborano i suoni, può danneggiare o distruggere le cellule ciliate che conducono il suono al cervello. Se questo accade, la perdita uditiva è da considerarsi permanente.  

La nicotina diminuisce il livello di ossigeno nel sangue e causa il restringimento dei vasi sanguigni. Questo distrugge le cellule ciliate che trasmettono il suono al cervello. E' dimostrato che la nicotina può causare l'acufene. 

Farmaci che causano il tinnitus

Tinnitus, un ronzio o un suono sibilante percepito è spesso sintomo di una condizione di base come perdita uditiva legata all'età, a una lesione dell'orecchio o a una condizione circolatoria. 

Ci sono anche numerosi farmaci che possono causare o peggiorare il Tinnitus. Di solito, più alta è la dose, maggiore è la probabilità che si verifiche il Tinnitus. Tra questi includiamo: 

  • Antibiotici

  • Farmaci contro il cancro 

  • Diuretici

  • Farmaci al chinino

  • Alcuni antidepressivi

  • L'aspirina se assunta frequentemente 

Sintomi dell'ototossicità 

I sinotmi dell'ototossicità possono manifestarsi immediatamente o dopo mesi. Ronzio, vertigini, capacità uditiva cambiata possono essere alcuni segnali.  

La perdita d'udito precoce spesso passa inosservata o viene ignorata e la si scopre quando ormai è tardi. 

Ecco perchè è importante sottoporsi a regolari screening dell'udito. Il tasso di recupero è migliore quando rilevato in tempo il danno provocato da farmaci ototossici.  

Pensi che i farmaci possano aver danneggiato il tuo udito? Fa un test gratuito dell'udito online.

Sii proattivo per prevenire l'ipoacusia 

Educare te stesso è il modo migliore per ridurre al minimo il rischio di perdita d'udito correlata al farmaco ototossico. Ci sono molte risorse immediatamente disponibili per aiutarti a conoscere i farmaci e i loro effetti collaterali. Rivolgiti a un audioprotesista!

Come può aiutarti un audioprotesista?

Prima di iniziare un ciclo di terapia per le patologie sopra menzionate, un test dell’udito eseguito da un audioprotesista fornirà una valutazione completa. Il tuo audiogramma ti fornirà una base per misurare le modifiche. La perdita dell’udito precoce da farmaci ototossici è solitamente visibile sull’audiogramma nelle frequenze più alte. In caso di dubbi, consulta uno dei nostri professionisti per avere ulteriori informazioni sulla riduzione al minimo della perdita dell'udito causata da farmaci. Prendi un appuntamento per una consulenza gratuita.

Potrebbe interessarti anche:

Scopri quali sono i primi segnali dell'ipoacusia 

I sintomi variano da persona a persona. 
Scopri di più

Tipi e cause dell'ipoacusia

Scopri come affrontare l'ipoacusia. 
Scopri di più

Come affrontare l'ipoacusia?

Scopri come affrontare passo passo l'ipoacusia. 
Scopri di più